Copertine libri Francesco Schipani

PROGETTO GIOIA (Michael Edizioni 2018)

PROGETTO GIOIA (Michael Edizioni 2018)
Clicca sull'immagine per acquistare on line

MANUALE DI LETTURA ESPRESSIVA (La Rondine Edizioni)

MANUALE DI LETTURA ESPRESSIVA (La Rondine Edizioni)
Clicca sulla copertina per acquistare on-line

GUIDA PRATICA ALLA GESTIONE DELLA CLASSE (Essere Felici Edizioni)

GUIDA PRATICA ALLA GESTIONE DELLA CLASSE (Essere Felici Edizioni)
Clicca sulla copertina per acquistare on-line

IO E LA GRAMMATICA (Hoepli)

IO E LA GRAMMATICA (Hoepli)
Clicca sulla copertina per acquistare on-line

LEZIONI DI METRICA LATINA (Principato)

LEZIONI DI METRICA LATINA (Principato)
Clicca sulla copertina per acquistare on-line

Clicca sulla copertina per un'anteprima del libro

martedì 31 marzo 2020

365 perle di saggezza orientale e occidentale

Pubblico di seguito una mia selezione di 365 perle di saggezza orientale e occidentale:


365 PERLE DI SAGGEZZA


1.    Il saggio agisce senza sforzo e ammaestra con calmo esempio. LAO TZU
2.    Come so che le cose vanno così? Osservando. LAO TZU
3.    Un viaggio di mille miglia incomincia con un passo. LAO TZU
4.    Abbandona ciò che è fuori, coltiva ciò che è dentro. LAO TZU
5.    Attieniti a ciò che è essenziale, afferrati a ciò che è semplice. LAO TZU
6.    Il saggio, sempre sensibile, evita gli estremi, evita le stravaganze, evita gli eccessi. LAO TZU
7.    Il morbido vince il duro, il debole vince il forte. LAO TZU
8.    Scegli un lavoro che ami, e non dovrai lavorare neppure un giorno in vita tua. CONFUCIO
9.    Se c’è rimedio perché te la prendi? E se non c’è rimedio perché te la prendi? CONFUCIO
10.                      Se vedi un affamato non dargli del riso: insegnagli a coltivarlo. CONFUCIO
11.                      Non fare del bene se non sopporti l’ingratitudine. CONFUCIO
12.                      L’uomo che sposta le montagne comincia portando via i sassi più piccoli. CONFUCIO
13.                      Non parlate mai di voi stessi: né in bene, perché nessuno vi crederebbe, né in male, perché vi si crederebbe fin troppo. CONFUCIO
14.                      Non mettetevi a discutere con un pazzo! Chi vi guarda non distinguerebbe l’uno dall’altro. CONFUCIO
15.                      Non si può aprire un libro senza imparare qualcosa. CONFUCIO
16.                      Studia il passato se vuoi prevedere il futuro. CONFUCIO
17.                      Se uno ti offende senza volerti offendere e tu ti offendi, sei sciocco; se uno ti offende perché vuole offenderti e tu ti offendi, sei due volte sciocco. PROVERBIO ORIENTALE
18.                      Desidero poco e il poco che desidero lo desidero poco. SAN FRANCESCO DI SALES
19.                      Gran piacere è far del bene.
20.                      Presto e bene raro avviene.
21.                      S’imbarchi adagio chi vuol imbarcarsi a buon viaggio.
22.                      Faccio adagio perché ho fretta.
23.                      Chi molto parla spesso falla.
24.                      Se volete che altri mantenga il vostro segreto, cominciate a mantenerlo voi stessi.
25.                      Parla poco e ascolta assai, e giammai non fallirai.
26.                      Chi vuol mangiar tanto, mangi poco.
27.                      Ottimo mezzo veramente a guarir dai vizi è il lavorare.
28.                      Peccato confessato è mezzo perdonato.
29.                      Saggio è colui che a spese d’altri impara.
30.                      Chi ben fa, ben avrà.
31.                      Poco cibo e nullo affanno sanità nel corpo fanno.
32.                      Un buon parere val meglio che molti denari.
33.                      Fa’ bene, ti offenderanno; fa’ meglio, si acquieteranno.
34.                      Il miglior capezzale è una buona coscienza.
35.                      Il poco mangiare e il poco parlare non fecer mai male.
36.                      La sobrietà fa i sensi purgati, il corpo leggero, l’intelletto vivace, l’animo allegro, la memoria tenace, i movimenti spediti, le azioni pronte e disposte. LUIGI CORNARO
37.                      Quello che tu farai volentieri, per malagevole che ti paia, ti verrà fatto bene. AGNOLO PANDOLFINI
38.                      La ricchezza migliore è l’imparare qualche cosa.
39.                      Il troppo guasta, il poco non basta.
40.                      Un vizio costa più che due figlioli.
41.                      I libri sono come i cibi: fa pro non il mangiarne molti, ma il digerirli bene.
42.                      Chi vuol vivere in pace vede, ascolta e tace.
43.                      La Natura è più intelligente dell’uomo: se le cose sono così è perché è meglio che siano così. RENATO MARINI
44.                      Va’ in cerca, con la mente, di cose belle. RENATO MARINI
45.                      Per vivere bene questa vita bisogna pensare. RENATO MARINI
46.                      La mente educata trae gioia dalle cose belle, saggezza da quelle brutte. RENATO MARINI
47.                      La vita è una scuola: siamo venuti qui per diventare intelligenti e buoni. RENATO MARINI
48.                      La nostra mente può imparare di tutto, ma c’è un prezzo da pagare per ogni cosa. RENATO MARINI
49.                      Rispettare le leggi della Natura significa pagare un prezzo. Ciò che si acquista vale però molto di più del prezzo pagato. RENATO MARINI
50.                      Il dolore segnala un errore. RENATO MARINI
51.                      Hai visto bene? Ne sei sicuro? La maggior parte dei nostri giudizi è un tirare a indovinare. RENATO MARINI
52.                      Una persona non «è», una persona «fa»: astieniti dal giudicare e prendi solo atto di ciò che succede. RENATO MARINI
53.                      In natura, un essere felice non fa mai male a qualcuno volontariamente. Se capita che faccia del male, non lo fa apposta. RENATO MARINI
54.                      Il serpente morde, ma la maggior parte del veleno gli resta dentro. RENATO MARINI
55.                      Il sentimento di giustizia è fra le prime cause di infelicità. RENATO MARINI
56.                      La disciplina è un balsamo per la mente. RENATO MARINI
57.                      La Natura ha le sue leggi: rispettale e aumenterai salute e spiritualità. RENATO MARINI
58.                      La saggezza sta nello scoprire le leggi della natura e nel rispettarle. RENATO MARINI
59.                      Individua il male, stanne lontano il più possibile, non arrabbiarti perché c’è. RENATO MARINI
60.                      Per imparare occorrono tre cose: il desiderio, un maestro, l’autodisciplina. RENATO MARINI
61.                      Si deve cercare di controllare i pensieri, non le emozioni. RENATO MARINI
62.                      Se vuoi essere saggio, perdona in fretta. RENATO MARINI
63.                      Non c’è tentativo più sterile di quello di cercare di manipolare la mente altrui, quando facciamo così fatica a plasmare la nostra. RENATO MARINI
64.                      Ciò che dai ti torna indietro. RENATO MARINI
65.                      La chiave del successo non sta nella determinazione iniziale di fare gli esercizi, ma nella quotidiana applicazione di questa scelta. RENATO MARINI
66.                      Qualunque cosa mangi, fallo in allegria e con gratitudine. RENATO MARINI
67.                      Leggi senza fretta, con la disponibilità di fermare la lettura ogni volta che incontri un concetto nuovo, per meditarlo e assimilarlo. RENATO MARINI
68.                      Non credere a nulla che non ti produca nella mente un piacevole sentimento di pace e gioia. RENATO MARINI
69.                      Esistono leggi che non puoi eliminare né modificare, ma conoscere e usare a tuo vantaggio. Qui sta il trucco del vivere saggiamente. RENATO MARINI
70.                      Quello che conta non è tanto che cosa ti capita in questa vita, ma cosa impari da quello che ti capita. RENATO MARINI
71.                      Quando vedi sofferenza intorno a te, o la provi dentro di te, guardati attorno e considera bene: vedrai che qualcosa è stato fatto male. RENATO MARINI
72.                      Tutti abbiamo bisogno di uno che ci insegni. RENATO MARINI
73.                      La depressione è il pianto di uno spirito che non sta avendo dalla vita quello per cui era venuto in questo mondo. RENATO MARINI
74.                      La sapienza è l’abilità di applicare le conoscenze che hai alle scelte di vita che fai. RENATO MARINI
75.                      Fatti ascoltatore di qualcuno che parla: siediti davanti a lui e resta ad ascoltare, cercando di capire, senza nessuna intenzione di intervenire per dire la tua. Solo ascoltare. È un buon esercizio di salute spirituale. RENATO MARINI
76.                      La sapienza consiste nel saper distinguere il bene dal male e saper scegliere il bene. RENATO MARINI
77.                      Possiamo senza alcun pericolo dimezzare la quantità del cibo che ingeriamo. Hai letto bene: dimezzare. RENATO MARINI
78.                      Non è solo il leggere che conta, ma il ponderare le cose che leggi. RENATO MARINI
79.                      Seguire delle regole sviluppa autodisciplina. Chi possiede autodisciplina ha una mente saggia ed equilibrata. RENATO MARINI
80.                      Il segreto della felicità è la lentezza (CORANO)
81.                      Quello che insistiamo a fare diventa più facile. HEBER J. GRANT
82.                      Il progresso richiede sforzo, costanza, sistematicità. FRANCESCO SCHIPANI
83.                      Questo possiedo, ciò che ho donato. SENECA
84.                      Quando diventi maestro in una cosa, fatti subito allievo in un’altra.
85.                      La Terra è un paradiso. L’inferno è non accorgersene. JORGE LUIS BORGES
86.                      La felicità è quando ciò che pensi, ciò che dici e ciò che fai sono in armonia. GANDHI
87.                      Tanti sono gli uomini, tante sono le opinioni: ognuno ha il suo modo di pensare e di vivere. TERENZIO
88.                      Nessuna ragione umana può sperare di comprendere secondo cause meccaniche la produzione anche solo di un filo d’erba. IMMANUEL KANT
89.                      L'unico modo per avere un amico è essere un amico. RALPH WALDO EMERSON
90.                      L'avaro è senz'altro un pazzo: che senso ha, infatti, vivere da povero per morire da ricco? GIOVENALE
91.                      Il cuore ha delle ragioni che la ragione non comprende. BLAISE PASCAL
92.                      C’è un duplice vantaggio nell’insegnare, perché, mentre si insegna, si impara. SENECA
93.                      Si invecchia quando si smette di pensare. CLINT EASTWOOD
94.                      Nessun vento è favorevole per chi non sa dove andare, ma per noi che sappiamo, anche la brezza sarà preziosa. R. M. RILKE
95.                      Giudica un uomo dalle sue domande piuttosto che dalle sue risposte. VOLTAIRE
96.                      Lodo a gran voce e rimprovero sottovoce. CATERINA II
97.                      Chi ben comincia è a metà dell’opera.
98.                      Sii il cambiamento che vuoi vedere nel mondo. GANDHI
99.                      La logica vi porterà da A a B. L'immaginazione vi porterà dappertutto. ALBERT EINSTEIN
100.                Dai a ogni giornata la possibilità di essere la più bella della tua vita. MARK TWAIN
101.                Ogni giorno dovremmo ascoltare una piccola melodia, leggere una bella poesia, vedere una pittura squisita e, se possibile, dire delle parole sensibili. J. W. GOETHE
102.                Dove sei? Qui. Che ore sono? Adesso. Che cosa sei? Questo momento. FILM “LA FORZA DEL CAMPIONE”
103.                Ascolto e dimentico. Vedo e ricordo. Faccio e imparo. CONFUCIO
104.                Migliaia di persone colpiscono i rami del male, uno solo colpisce la radice. HENRY DAVID THOREAU
105.                La consuetudine sminuisce l’ammirazione. BALTASAR GRACIÀN
106.                L’uomo prolisso è raramente saggio. BALTASAR GRACIÀN
107.                L’uomo saggio rifugge tanto dall’essere contraddetto quanto dal contraddire. BALTASAR GRACIÀN
108.                Uno dei grandi privilegi della saggezza è quello di non scomporsi mai. BALTASAR GRACIÀN
109.                Ottiene di più una mente mediocre grazie all’applicazione che un ingegno eccellente senza di essa. BALTASAR GRACIÀN
110.                Ciò che costa poco vale anche poco. BALTASAR GRACIÀN
111.                Non esiste dominio più prezioso di quello che si esercita sopra se stessi. BALTASAR GRACIÀN
112.                Le cattive maniere rovinano tutto e fanno passare dalla parte del torto anche chi ha ragione. BALTASAR GRACIÀN
113.                Bisogna adattarsi al presente, anche se ci pare meglio il passato. BALTASAR GRACIÀN
114.                Su in cielo tutto è gioia. All’inferno tutto è dolore. E nel mondo, che sta nel mezzo, c’è l’una e l’altra cosa. BALTASAR GRACIÀN
115.                Le cose, per essere apprezzate, debbono costare. BALTASAR GRACIÀN
116.                I metalli si riconoscono dal suono, le persone dalle parole e, soprattutto, dalle azioni. BALTASAR GRACIÀN
117.                Gli sciocchi non capiscono le persone intelligenti. LUC DE CLAPIERS DE VAUVENARGUES
118.                La coscienza della propria forza la accresce. LUC DE CLAPIERS DE VAUVENARGUES
119.                Il commercio è la scuola della frode. LUC DE CLAPIERS DE VAUVENARGUES
120.                Veramente nuovo e originale sarebbe quel libro che facesse amare vecchie verità. LUC DE CLAPIERS DE VAUVENARGUES
121.                La giornata più perduta è quella in cui non si è riso. NICOLAS DE CHAMFORT
122.                Godi e fa’ godere, senza far male né a te né ad alcuno: ecco, io credo, tutta la morale. NICOLAS DE CHAMFORT
123.                Niente contribuisce di più alla quiete dell’animo del fatto di non avere alcuna opinione. CRISTOPH LICHTENBERG
124.                Tutto va imparato non per esibirlo ma per adoperarlo. CRISTOPH LICHTENBERG
125.                Il poeta comprende la natura meglio che lo scienziato. NOVALIS
126.                Non basta sapere, bisogna anche applicare; non basta volere, bisogna anche fare. JOHANN WOLFGANG GOETHE
127.                La ricchezza somiglia all’acqua di mare: quanto più se ne beve, tanto più si ha sete. ARTHUR SCHOPENAUER
128.                Di fronte agli sciocchi e agli imbecilli esiste un modo solo per rivelare la propria intelligenza: quello di non parlare con loro. ARTHUR SCHOPENAUER
129.                Nella conversazione ci si astenga da osservazioni intese a correggere, per quanto a fin di bene: poiché offendere la gente è facile, migliorarla difficile, se non impossibile. ARTHUR SCHOPENAUER
130.                Chi vuole che il suo giudizio sia creduto lo pronunci freddamente e senza passione. ARTHUR SCHOPENAUER
131.                I fanciulli trovano il tutto anche nel niente, gli uomini il niente nel tutto. GIACOMO LEOPARDI
132.                Base del commercio, l’inganno. CARLO DOSSI
133.                Un pensiero non basta trovarlo, bisogna meditarlo (pensarlo cioè pesarlo). CARLO DOSSI
134.                Chi molto dice - pensa poco. CARLO DOSSI
135.                Non vi ha che una medicina efficace; quella di regolare la vita in modo da non aver mai bisogno di rimedi. CARLO DOSSI
136.                Chi semina benefici, miete ingratitudine. CARLO DOSSI
137.                Oggigiorno si conosce il prezzo di tutto e il valore di niente. OSCAR WILDE
138.                Vedi di non chiamare intelligenti solo quelli che la pensano come te. UGO OJETTI
139.                Troppo cibo rovina lo stomaco, troppa saggezza l’esistenza. ALESSANDRO MORANDOTTI
140.                Le assurdità di ieri sono le verità di oggi e saranno le banalità di domani. ALESSANDRO MORANDOTTI
141.                Una maniera per farsi notare è l’assenza. ALESSANDRO MORANDOTTI
142.                Un ramo di pazzia abbellisce l’albero della saggezza. ALESSANDRO MORANDOTTI
143.                Anche l’anima, ogni tanto, deve stare a dieta. STANISLAW J. LEC
144.                In un mondo d’arrivisti buona regola è non partire. GESUALDO BUFALINO
145.                Per una persona, il proprio nome è il suono più dolce in qualsivoglia lingua. DALE CARNEGIE
146.                Conoscenza è sapere, saggezza agire.
147.                La gentilezza è la lingua che i sordi possono ascoltare e i ciechi possono vedere. Mark Twain
148.                Non indugiare sul passato; non sognare il futuro, concentra la mente sul momento presente. Buddha
149.                Una stanza senza libri è come un corpo senz’anima. MARCO TULLIO CICERONE
150.                Non pensate che alle vostre cose altri sia più che voi medesimi sollecito. AGNOLO PANDOLFINI
151.                Tutti pensano a cambiare il mondo, ma nessuno pensa a cambiar se stesso. LEV TOLSTOJ
152.                Due strade trovai nel bosco e io scelsi la meno battuta. È per questo che sono diverso. Robert Frost
153.                Ero intelligente, quindi volevo cambiare il mondo. Oggi sono saggio, quindi sto cambiando me stesso. DALAI LAMA
154.                Se non riesci a spiegarlo a un bambino di sei anni, non lo hai capito neanche tu. ALBERT EINSTEIN
155.                Tu sei quello che fai, non quello che dici che farai. Carl Jung
156.                Ama tutti, credi a pochi e non far del male a nessuno. William Shakespeare
157.                Con la gentilezza, si può scuotere il mondo. Gandhi
158.                Che tu pensi di farcela o di non farcela, avrai ragione comunque. Henry Ford
159.                Non è quello che diciamo o pensiamo che ci definisce, ma quello che facciamo. Jane Austen
160.                C’è solo un modo per evitare le critiche: non fare nulla, non dire nulla e non essere nulla. Aristotele
161.                Una persona intelligente risolve un problema. Una persona saggia lo evita. Albert Einstein
162.                Ingegnatevi essere quali voi volete parere. AGNOLO PANDOLFINI
163.                La mia religione è molto semplice. La mia religione è la gentilezza. Dalai Lama
164.                I bambini imparano più da come ti comporti che da cosa insegni. William Edward Burghardt Du Bois
165.                Se riesci a far ridere una donna, puoi farle fare qualsiasi cosa. Marilyn Monroe
166.                La vita è come andare in bicicletta. Per rimanere in equilibrio bisogna continuare a muoversi. Albert Einstein
167.                Se vuoi che i tuoi figli siano intelligenti, leggi loro delle fiabe. Se vuoi che siano più intelligenti, leggi loro più fiabe. Albert Einstein
168.                Non posso darti una formula sicura per il successo, ma posso darti la formula per il fallimento: cercare di accontentare tutti in ogni momento. Herbert Bayard Swope
169.                 Il debole non può mai perdonare. Il perdono è un attributo del forte. Gandhi
170.                La pace comincia con un sorriso. Madre Teresa di Calcutta
171.                La vita è per il 10% cosa ti accade e per il 90% come reagisci. Charles R. Swindoll
172.                Alla fine, ciò che conta non sono gli anni della tua vita, ma la vita che metti in quegli anni. Abraham Lincoln
173.                La vita non si spiega, si vive. Luigi Pirandello
174.                La vita è come un’eco: se non ti piace quello che ti rimanda indietro, devi cambiare il messaggio che invii. James Joyce
175.                Quando il dito indica la luna lo stolto guarda il dito. Proverbio cinese
176.                Cadi sette volte, rialzati otto. Proverbio Giapponese
177.                Quando piove lo stolto impreca contro gli dei, il saggio si procura un ombrello. Proverbio cinese
178.                Solo lo stolto percorre correndo il cammino della vita senza soffermarsi ad osservare le bellezze del creato. Proverbio Tibetano
179.                Una buona risata allunga la vita. Proverbio svedese
180.                Ogni tanto è bene scuotere l’albero dell’amicizia per far cadere i frutti marci. Proverbio africano
181.                Dai un pesce a un uomo e lo nutrirai per un giorno. Insegnagli a pescare e lo nutrirai per tutta la vita. Proverbio cinese
182.                Dio aiuta chi si sveglia molto presto. Proverbio portoghese
183.                Chi non è stato truffato almeno una volta non può diventare un mercante. Proverbio cinese
184.                Chi non sa sorridere non dovrebbe mai aprire un negozio. PROVERBIO ORIENTALE
185.                Le persone amano essere lodate, perciò fallo quanto più puoi. Proverbio giapponese
186.                La ricchezza arriva come una tartaruga, e corre via come una gazzella. Proverbio arabo
187.                I grandi sacrifici portano a grandi risultati. Proverbio cinese
188.                Alla porta di chi ride fortuna giunge. PROVERBIO GIAPPONESE
189.                Parla soltanto quando sei sicuro che quello che dirai è più bello del silenzio. Proverbio arabo
190.                Vecchi amici e vino vecchio sono i migliori. Proverbio inglese
191.                Il segreto per mantener l'amore di una donna è dare tutto se stesso ma un poco alla volta.
192.                Donna che non si concede, donna che conquista.
193.                Dio ci ha dato due orecchie ed una sola bocca affinché ascoltassimo il doppio di quanto parliamo.
194.                Chi non ha apprezzato il suo maestro né la sua lezione, un giorno sarà forse colto, ma non sarà mai saggio.
195.                Ogni cosa possono le femmine, eccetto che tacere! AGNOLO PANDOLFINI
196.                Se le vostre parole non sono migliori del silenzio, dovreste stare zitti. PROVERBIO CINESE
197.                A molti abbrevia i giorni la cucina, ad altri il troppo amor per la cantina.
198.                È assai comune usanza credersi persona d'importanza.
199.                Bere acqua la mattina è già mezza medicina.
200.                Bacco, Tabacco e Venere riducon l’uomo in cenere.
201.                Chi parla poco dice tanto.
202.                Gente allegra il ciel l’aiuta.
203.                Fa’ il bene e scordati, fa’ il male e pensaci.
204.                In casa del diavolo non parlar di acqua santa.
205.                Se cucini con calma, il gusto ci guadagna.
206.                Va’ con chi è meglio di te e pagagli le spese.
207.                Follia è fare sempre la stessa cosa aspettandosi risultati diversi. Albert Einstein
208.                L'amicizia consiste nel dimenticare ciò che uno dà, e nel ricordare ciò che uno riceve. A. Dumas
209.                Se vuoi trovare l'arcobaleno... devi sopportare la pioggia. D. Parton
210.                Un sorriso è un modo molto economico per migliorare il tuo aspetto. Jean Toomer
211.                Il segreto per vivere a lungo è: mangiare la metà, camminare il doppio, ridere il triplo e amare senza misura. PROVERBIO ORIENTALE
212.                Il Maestro apre la porta, ma tu devi entrare da solo. PROVERBIO ORIENTALE
213.                Il saggio non si cruccia sul passato perché è concluso e non si può mutare, e non si preoccupa per il futuro perché deve ancora venire. PROVERBIO ORIENTALE
214.                È più facile deviare il corso di un fiume o spianare una montagna che cambiare l’animo di un uomo. PROVERBIO ORIENTALE
215.                Parla poco. Le parole sono come perle preziose il cui valore aumenta in proporzione della rarità. PROVERBIO ORIENTALE
216.                Se non sai correggerti, come puoi pretendere di correggere gli altri? PROVERBIO ORIENTALE
217.                Vivi senza aspettative. Affrontare la vita con aspettative porta inevitabilmente alla frustrazione, sempre e comunque. Osho
218.                Sedendo quieto, non facendo nulla, la primavera arriva e l’erba cresce da sola. Proverbio Zen
219.                Chi si accontenta di essere contento è sempre contento. Proverbio Zen
220.                I saggi restano calmi e silenziosi in attesa del tempo giusto. Proverbio Zen
221.                La conoscenza è imparare qualcosa ogni giorno. La saggezza è lasciar andare qualcosa ogni giorno. Proverbio Zen
222.                Più sai, di meno cose hai bisogno. Proverbio Zen
223.                Rendi il tuo spirito simile al vento, che passa su tutte le cose senza attaccarsi a nessuna di esse. Proverbio Zen
224.                Fa più rumore un albero che cade di una foresta che cresce.
225.                Le virtù sono i frutti dell’autodisciplina e non cadono dal cielo da sole come la pioggia o la neve. Proverbio ZeN
226.                Non cercare di seguire le orme dei saggi. Cerca ciò che essi cercavano. Proverbio Zen
227.                Non preoccuparti se non sai qualcosa, preoccupati piuttosto se non vuoi imparare. PROVERBIO ZEN
228.                Casa è là dove risiedono i pensieri. PROVERBIO ZEN
229.                Niuna letizia può essere ai vecchi maggiore, che vedere la loro gioventù accostumata, reverente e virtuosa. AGNOLO PANDOLFINI 
230.                Poche cose, ma ben maturate. Carl Friedrich Gauss 
231.                La digestione è la base della salute. MANUEL LEZAETA ACHARAN
232.                La Natura ci ha dato l’acqua come unica bevanda. MANUEL LEZAETA ACHARAN
233.                Coltiva tutte le virtù cercando di essere sempre allegro. MANUEL LEZAETA ACHARAN
234.                Buone digestioni e non iniezioni. MANUEL LEZAETA ACHARAN
235.                Siamo un apparato digerente con membra. MANUEL LEZAETA ACHARAN
236.                L’uomo si nutre con quello che digerisce, non con quello che mangia. MANUEL LEZAETA ACHARAN
237.                Il valore di un alimento non consiste nella sua composizione chimica, bensì nel suo grado di digeribilità. MANUEL LEZAETA ACHARAN
238.                Un secchio con acqua sporca si pulisce versandovi molta acqua pulita. LUIGI COSTACURTA
239.                L’aria pura è il primo alimento e il primo medicamento. IPPOCRATE
240.                Prima di guarire qualcuno, chiedigli se è disposto a rinunciare alle cose che lo hanno fatto ammalare. IPPOCRATE
241.                Il corpo umano è un tempio e come tale va curato e rispettato, sempre. IPPOCRATE
242.                L’uomo deve armonizzare lo spirito e il corpo. IPPOCRATE
243.                Lavorare, mangiare, bere, dormire, amare: tutto deve essere fatto con misura. IPPOCRATE
244.                Camminare è la migliore medicina dell’uomo. IPPOCRATE
245.                La natura è il medico delle malattie. Il medico deve solo seguirne gli insegnamenti. IPPOCRATE
246.                Né la società, né l’uomo, né ogni altra cosa per essere buona deve eccedere i limiti stabiliti dalla natura. IPPOCRATE 
247.                I golosi si scavano la fossa con i propri denti. H. ESTIENNE
248.                Dove entra il sole non entra il dottore.
249.                Una mela al giorno toglie il medico di torno.
250.                Mangia poco a pranzo e meno ancora a cena, perché la salute di tutto il corpo si costruisce nel laboratorio dello stomaco. Miguel de Cervantes
251.                Amicus certus in re incerta cernitur. Il vero amico si rivela nella situazioni difficili. ENNIO
252.                Cibi condimentum esse famem. Il miglior condimento per i cibi è l’appetito.  MARCO TULLIO CICERONE
253.                Corruptissima re publica plurimae leges. Moltissime sono le leggi quando lo Stato è corrotto. Tacito
254.                De gustibus non est disputandum. Sui gusti non si discute.
255.                Defecatio matutina tamquam medicina. Defecare di mattina è come una medicina.
256.                Docendo discitur. Insegnando si impara.
257.                Exercitatio optimus est magister. La pratica è il miglior insegnante.
258.                Facta, non verba. Fatti, non parole.
259.                Festina lente. Affrettati lentamente.
260.                Gutta cavat lapidem. La goccia scava la pietra. OVIDIO
261.                Historia magistra vitae. La storia è maestra di vita. CICERONE
262.                Homo proponit sed Deus disponit. L’uomo propone, ma Dio dispone.
263.                Homo sum: humani nihil a me alienum puto. Sono un uomo: niente di ciò che è umano considero estraneo a me. TERENZIO
264.                Imperare sibi maximum imperium est. Comandare a se stessi è la forma più grande di comando. SENECA
265.                In medio stat virtus. La virtù sta nel mezzo. ORAZIO
266.                Medicus curat, natura sanat. Il medico cura, la natura guarisce.
267.                Mens sana in corpore sano. Mente sana in corpo sano. GIOVENALE
268.                Nosce te ipsum. Conosci te stesso.
269.                Non ut edam, vivo; sed ut vivam, edo. Non vivo per mangiare, ma mangio per vivere. QUINTILIANO
270.                Nulla dies sine linea. Nessun giorno senza una linea. PLINIO IL VECCHIO
271.                Omnia tempus habent. Ogni cosa ha il suo tempo.
272.                Prima digestio fit in ore. La prima digestione avviene in bocca.
273.                Quidquid praecipies, esto brevis. Qualsiasi cosa insegni, sii conciso. ORAZIO
274.                Qui timide rogat, docet negare. Chi chiede timorosamente, insegna a rifiutare. SENECA
275.                Quot homines, tot sententiae. Tanti uomini tanti modi di pensare.
276.                Quod oculus non videt, cor non desiderat. Ciò che l’occhio non vede, il cuor non desidera.
277.                Repetita iuvant. Ripetere è utile.
278.                Semel in anno licet insanire. Una volta l’anno è lecito fare follie. ORAZIO
279.                Si vis amari, ama. Se vuoi essere amato, ama.
280.                Stultorum infinitus est numerus. Il numero degli sciocchi è infinito. BIBBIA
281.                Tempus omnia medetur. Il tempo cura tutto.
282.                Vis unita fortior. La forza unita è più forte.
283.                Vita, si uti scias, longa est. La vita, se la si sa usare, è lunga. SENECA
284.                Memoria minuitur, nisi eam exerceas. La memoria diminuisce se non la si esercita. CICERONE
285.                In omnibus requiem quaesivi, et nusquam inveni nisi in angulo cum libro. In ogni cosa ho cercato pace e non l’ho trovata da nessuna parte se non in un angolo con un libro. TOMMASO DA KEMPIS
286.                Per avere lo spirito pieno di pace occorre, semplicemente, riempirlo di pace. Tutto qui. NORMAN VINCENT PEALE
287.                Dio gestisce un salone di bellezza. NORMAN VINCENT PEALE
288.                L’acqua torbida, se la lasci riposare, diventa limpida. LAO TZU
289.                Lasciate entrare il meglio, e solo il meglio, nei vostri pensieri. NORMAN VINCENT PEALE
290.                Aspettatevi il meglio e l’avrete. NORMAN VINCENT PEALE
291.                Ciò che semini, raccogli.
292.                La saggezza vale più delle perle, tutti gli oggetti preziosi non la equivalgono. BIBBIA
293.                Non riprendere il beffardo, per evitare che ti odi. BIBBIA
294.                Chi tiene conto della correzione segue il cammino della vita. BIBBIA
295.                Il figlio saggio ascolta l’istruzione di suo padre. BIBBIA
296.                Chi va con i saggi diventa saggio. BIBBIA
297.                Chi risparmia la verga odia suo figlio, ma chi lo ama lo corregge per tempo. BIBBIA
298.                La speranza insoddisfatta fa languire il cuore, ma il desiderio realizzato è un albero di vita. BIBBIA
299.                Un cuore calmo è la vita del corpo, ma l’invidia è la carie delle ossa. BIBBIA
300.                La risposta dolce calma il furore. BIBBIA
301.                La lingua che calma è un albero di vita. BIBBIA
302.                Il cuore allegro rende gioioso il volto. BIBBIA
303.                Per chi ha il cuore contento è sempre festa. BIBBIA
304.                Uno sguardo luminoso rallegra il cuore; una buona notizia fortifica le ossa. BIBBIA
305.                Le parole gentili sono un favo di miele; dolcezza all’anima, salute alle ossa. BIBBIA
306.                Chi ha autocontrollo vale più di chi espugna una città. BIBBIA
307.                Un cuore allegro è un buon rimedio, ma uno spirito abbattuto fiacca le ossa. BIBBIA
308.                Insegna al ragazzo la condotta che deve tenere; anche quando sarà vecchio non se ne allontanerà. BIBBIA
309.                Porgi l’orecchio e ascolta le parole dei saggi. BIBBIA
310.                Non rivolgere la parola allo stolto, perché disprezzà il senno dei tuoi discorsi. BIBBIA
311.                Applica il tuo cuore all’istruzione e gli orecchi alle parole della scienza. BIBBIA
312.                L’uomo saggio è pieno di forza, chi ha scienza accresce la sua potenza. BIBBIA
313.                Non t’irritare a motivo di chi fa il male. BIBBIA
314.                Metti di rado il piede in casa del prossimo, perché egli, stufandosi di te, non abbia a odiarti. BIBBIA
315.                L’uomo che non ha autocontrollo è una città smantellata, priva di mura. BIBBIA
316.                L’uomo accorto vede il male e si mette al riparo, ma gli ingenui proseguono e ne pagano le conseguenze. BIBBIA
317.                Il giusto se ne sta sicuro come un leone. BIBBIA
318.                Se incontri una persona saggia, va’ presto da lei; il tuo piede logori i gradini della sua porta. BIBBIA
319.                È inutile rimproverare la gente. DALE CARNEGIE
320.                La critica è inutile perché pone le persone sulla difensiva e le induce immediatamente a cercare una giustificazione. DALE CARNEGIE
321.                Siate pieni di calore nell’approvare l’operato altrui, siate prodighi di lodi meritate. DALE CARNEGIE
322.                Come posso fare in modo che questa persona arrivi a desiderare la stessa cosa che voglio io? DALE CARNEGIE
323.                Tutti, dal più umile stradino al più potente re sul suo trono, proviamo simpatia e affetto nei confronti di chi ci ammira. DALE CARNEGIE
324.                Lasciate dire a uno studente “no” fin dall’inizio, o a un cliente, a un bambino, a un marito o a una moglie, e ci vorrà la pazienza di Giobbe per fargli cambiare idea. DALE CARNEGIE
325.                Sempre m’è paruto opportuno ritrovarmi appresso a’ vecchi, domandargli, udirgli, ubbidirgli; imperocché il tempo è ottimo maestro di tutte le cose. AGNOLO PANDOLFINI
326.                Chi non legge, a 70 anni avrà vissuto una sola vita: la propria. Chi legge avrà vissuto 5000 anni: c’era quando Caino uccise Abele, quando Renzo sposò Lucia, quando Leopardi ammirava l’infinito… perché la lettura è un’immortalità all’indietro. UMBERTO ECO
327.                Attraverso la violenza forse puoi risolvere un problema, ma pianti i semi per un altro. BUDDHA
328.                L’odio non si spegne con l’odio, ma con l’amore: questa è la legge Eterna. BUDDHA
329.                Nella mente ha origine la sofferenza; nella mente ha origine la cessazione della sofferenza. BUDDHA
330.                Il tuo compito è scoprire qual è il tuo compito e dedicartici con tutto il tuo cuore. BUDDHA
331.                La pace viene da dentro. Non cercarla fuori. BUDDHA
332.                Se poniamo a confronto il fiume e la roccia, il fiume vince sempre non grazie alla sua forza ma alla perseveranza. BUDDHA
333.                Non c’è niente di costante tranne il cambiamento. BUDDHA
334.                La gentilezza dovrebbe diventare il modo naturale della vita, non l’eccezione. BUDDHA
335.                Se tu sapessi ciò che la tua rabbia ti sta facendo, fuggiresti da lei come dal peggior veleno. BUDDHA
336.                I fontanieri incanalano l’acqua, gli armaioli piegano i dardi, i falegnami piegano il legno, i saggi piegano se stessi. BUDDHA
337.                Per quante siano le parole sante che leggi, per quante siano quelle che pronunci, quale bene potranno farti se non fai seguire a loro l’azione? BUDDHA
338.                Leggere, come io l’intendo, vuol dire profondamente pensare. VITTORIO ALFIERI
339.                Prega come se tutto dipendesse da Dio; lavora come se tutto dipendesse da te. SANT’IGNAZIO DI LOYOLA
340.                La fede ti fa partire, la costanza ti fa raggiungere il traguardo.
341.                Come raggiungere un traguardo? Senza fretta ma senza sosta. GOETHE
342.                Non c’è cosa che non venga resa più semplice attraverso la costanza e la familiarità e l’allenamento. DALAI LAMA
343.                Il genere umano dispone di una sola arma veramente efficace: la risata. MARK TWAIN
344.                Fai ogni giorno qualcosa che non ti piace: questa è la regola d’oro per abituarti a fare il tuo dovere senza fatica. MARK TWAIN
345.                Il miglior modo per stare allegri è cercare di rallegrare qualcun altro. MARK TWAIN
346.                Posso insegnare a chiunque come ottenere ciò che vuole dalla vita. Il problema è che non riesco a trovare nessuno che sia in grado di dirmi ciò che vuole. MARK TWAIN
347.                Colui non faccia esercizio, che non vuole vivere sano e lieto. AGNOLO PANDOLFINI
348.                La vita è un mistero. Non perdere tempo a cercare di capirla. FILM “lA FORZA DEL CAMPIONE”
349.                Accostatevi co’ migliori, pigliate da loro esempio e dottrina. AGNOLO PANDOLFINI
350.                È meglio fare e pentere, che starsi e pentersi. GIOVANNI BOCCACCIO
351.                Bevi il tuo cibo, mastica la tua bevanda. PROVERBIO ORIENTALE
352.                Lo sciocco non perdona e non dimentica. L'ingenuo perdona e dimentica. Il saggio perdona ma non dimentica. PROVERBIO CINESE
353.                Una testa savia ha la bocca chiusa.
354.                Chi ogni tanto si allena / al salto della cena, / mantiene vispo e snello / il corpo e il cervello.
355.                La via dell'osteria finisce in farmacia.
356.                Bisogna evitare le persone vili senza peraltro farsele nemiche. PROVERBIO CINESE
357.                Che gli uccelli dell'ansia e della preoccupazione volino sulla vostra testa, non potete impedirlo; ma potete evitare che vi costruiscano un nido. PROVERBIO CINESE
358.                La persona sempre scontenta non trova mai una sedia comoda.
359.                Ogni anima che si eleva, eleva il mondo.
360.                Il proverbio è una breve sentenza costruita da lunga esperienza.
361.                Dicono gli uomini dotti e prudenti, che mai videro uomo diligente andare se non adagio. AGNOLO PANDOLFINI
362.                Un buon principio va sempre a buon fine.
363.                Il viaggio ci rende felici, non la destinazione.  FILM “LA FORZA DEL CAMPIONE”.
364.                Meglio un papà che cento insegnanti.
365.                Non ho mai insegnato nulla ai miei studenti; ho solo cercato di metterli nelle condizioni migliori per imparare. ALBERT EINSTEIN




1